Movimento e attività fisica prima di tutto

Movimento e attività fisica prima di tutto

Sai che la scarsa attività fisica incide in modo esponenziale sulla salute delle persone?


Secondo i dati ISTAT, in Italia il 38% degli individui ha dichiarato di non praticare, nella vita quotidiana, né sport né altre forme di attività fisica.

Diversi studi hanno però dimostrato che il corpo umano ha tanto bisogno di movimento perché una regolare attività fisica non solo aiuta a diminuire il rischio di gravi patologie ma ha anche effetti positivi sul benessere psicofisico della persona.

I VANTAGGI DELLO SPORT

  • riduce il rischio di ammalarsi di diabete di tipo due perché migliora la tolleranza al glucosio;
  • diminuisce il rischio di obesità perché fare movimento produce dispendio energetico;
  • lo sport, se praticato senza eccessi e con regolarità, può prevenire e alleviare i sintomi dell’ansia e dello stress, contribuisce a rilassare la tensione muscolare e aiuta a dormire;
  • previene, specialmente tra gli adolescenti, i comportamenti a rischio come l’uso di tabacco, alcol, diete non sane e atteggiamenti violenti e favorisce il benessere psicologico attraverso lo sviluppo dell’autostima e dell’autonomia;
  • può essere un veicolo di socializzazione e questo non solo negli sport di squadra ma anche nelle attività di gruppo;
  • previene e riduce l’osteoporosi e il rischio di fratture, ma anche i disturbi muscolo-scheletrici come per esempio il mal di schiena.
Movimento e attività fisica prima di tutto

Favorire l’attività fisica

Movimento prima di tutto

La sedentarietà è il peggior nemico della salute, un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, il diabete e i tumori. Per praticare attività sportiva non occorre essere atleti dato che, come afferma l’Organizzazione Mondiale della Sanità, “qualunque sforzo esercitato dal sistema muscolo-scheletrico che si traduce in un consumo di energia superiore a quello in condizioni di riposo” può essere definita attività fisica.

Bastano pochi e semplici accorgimenti nella vita quotidiana per combattere la sedentarietà:

Movimento e attività fisica prima di tutto
  • Preferire le scale all’ascensore;
  • Non utilizzare mezzi per spostarsi per effettuare piccole commissioni; 
  • Dedicarsi a piccoli lavori domestici;
  • Fare una passeggiata all’aperto;
  • Evitare di stare seduti per più di un’ora.

Per chi invece preferisce un allenamento ad alta intensità, la cosa più indicata è dedicare 240 minuti a settimana allo sport che più si predilige.

Gli sport da praticare, soprattutto in questo delicato periodo, non sono molti ma, con un po’ di volontà, si può svolgere attività fisica e allo stesso tempo divertirsi.

Spazio, dunque, alla fantasia!

Quale sport posso praticare?

Movimento e attività fisica prima di tutto
  • 4 sessioni a settimana da 60 min. di cyclette o tapis roulant
  • 3 sessioni a settimana di allenamento funzionale a casa o al parco
  • 2 partite a settimana di tennis o padel
  • 3/4 sessioni a settimana di corsa all’aperto
  • Qualsiasi tipologia di sport a livello dilettantistico

Lo sport è, a conti fatti, un toccasana per la salute e il benessere psicofisico di ogni individuo, dal bambino all’adulto, sino all’anziano. Cosa fare dunque? Evitare a tutti i costi la sedentarietà, concedendosi una passeggiata e praticando un regolare allenamento. Anche l’umore senz’altro ringrazierà.


Scopri i nostri prodotti, buoni e sani, ideali per chi pratica sport e predilige uno stile di vita sano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.